Archivio dei tag monopattini elettrici

Bonus mobilità, le linee guida dal Ministero dell’Ambiente.

Negli ultimi giorni, abbiamo sentito molto parlare del “bonus mobilità” che prevede l’acquisto di un mezzo per la mobilità personale a propulsione elettrica, con un rimborso del 60% del valore del mezzo o fino a 500€.

Molto atteso e desiderato, ieri sera è stato firmato il Decreto Rilancio che all’Art. 229, prevede un paragrafo dedicato al bonus.

Molte le incomprensioni e titubanze tra le persone (e negozianti), da poche ore il Ministero dell’Ambiente ha rilasciato una serie di FAQ (domande frequenti) con l’intento di sciogliere i molti dubbi presenti.

Vi proponiamo le FAQ qui di seguito, ovviamente prese dal sito del Ministero dell’Ambiente.

Domande frequenti

Programma buono mobilità 2020 (senza rottamazione) 

In cosa consiste?
Il buono mobilità è un contributo pari al 60 per cento della spesa sostenuta e, comunque, in misura non superiore a euro 500 per l’acquisto di biciclette, anche a pedalata assistita, nonché veicoli per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica (ad es. monopattini, hoverboard e segway) ovvero per l’utilizzo di servizi di mobilità condivisa a uso individuale esclusi quelli mediante autovetture.

Chi viene rimborsato?
Ci saranno due fasi: in una sarà il cittadino ad essere rimborsato del 60% della spesa; nella seconda il cittadino paga al negoziante aderente direttamente il 40% e sarà il negoziante aderente a ricevere il rimborso del 60%.

Come funziona?
Il buono mobilità può essere fruito utilizzando una specifica applicazione web che è in via di predisposizione e sarà accessibile, anche dal sito istituzionale del Ministero dell’ambiente, entro 60 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto interministeriale attuativo del Programma buono mobilità. Per accedere all’applicazione è necessario disporre delle credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale).

Fase 1 (dal 4 maggio 2020 fino al giorno di inizio operatività dell’applicazione web): è previsto il rimborso al beneficiario; per ottenere il contributo è necessario conservare il documento giustificativo di spesa (fattura e non scontrino) e allegarlo all’istanza da presentare mediante l’applicazione web.

Fase 2 (dal giorno di inizio operatività dell’applicazione web): è previsto lo sconto diretto da parte del fornitore del bene/servizio richiesto, sulla base di un buono di spesa digitale che i beneficiari potranno generare sull’applicazione web. In pratica gli interessati dovranno indicare sull’applicazione web il mezzo o il servizio che intendono acquistare e la piattaforma genererà il buono spesa digitale da consegnare ai fornitori autorizzati per ritirare il bene o godere del servizio individuato.

Possono usufruirne solo i cittadini in comuni sopra i 50.000 abitanti?
No! 
Possono usufruire del buono mobilità per l’anno 2020 i maggiorenni che hanno la residenza (e non il domicilio) nei capoluoghi di Regione (anche sotto i 50.000 abitanti), nei capoluoghi di Provincia (anche sotto i 50.000 abitanti), nei Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti e nei comuni delle Città metropolitane (anche al di sotto dei 50.000 abitanti). 

Cosa si intende per Comuni delle Città metropolitane?
Le Città metropolitane sono 14: Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Firenze, Genova, Messina, Milano, Napoli, Palermo, Reggio Calabria, Roma Capitale, Torino, Venezia. L’elenco dei Comuni appartenenti alle suddette Città metropolitane sono consultabili sui relativi siti istituzionali.
Per la popolazione dei Comuni si fa riferimento alla banca dati Istat relativa al 1 gennaio 2019.

Cosa posso acquistare?
Per l’anno 2020 il buono mobilità può essere richiesto per una sola volta e per un unico acquisto di:

-biciclette nuove o usate, sia tradizionali che a pedalata assistita;
-handbike nuove o usate;
-veicoli nuovi o usati per la mobilità personale a propulsione prevalentemente elettrica, di cui all’articolo 33- bis del DL 162/2019, convertito con modificazioni dalla legge 8/2020 (es.  monopattini, hoverboard, segway);
-servizi di mobilità condivisa a uso individuale esclusi quelli mediante autovetture. 

Posso acquistare accessori? 
Non è ammissibile l’acquisto di accessori (caschi, batterie, catene, lucchetti, ecc.).

Posso acquistare bici o veicoli usati?
Sì, possono essere acquistati veicoli usati per la mobilità personale e bici usate.

Posso acquistare la bici in qualsiasi negozio?
Per la fase 1 puoi acquistare la bici o il veicolo per la mobilità personale in qualsiasi negozio. Basta che venga rilasciata la fattura.

Nella fase 2, sulla piattaforma che sarà rilasciata e comunicata attraverso il sito del Ministero dell’Ambiente (www.minambiente.it) sarà pubblicato l’elenco di tutti i negozianti aderenti all’iniziativa.

Posso comprare la bici o il veicolo della mobilità personale su un sito online di un’azienda straniera?
Sì, è comunque necessario ottenere una fattura, anche in lingua inglese, che abbia però tutte le voci di una fattura italiana.

Per ottenere il contributo nella fase 1 serve la fattura o lo scontrino?
Nella Fase 1 (dal 4 maggio 2020 fino al giorno di inizio operatività dell’applicazione web) per ottenere il contributo è necessario conservare la fattura (non lo scontrino) e allegarla all’istanza da presentare mediante l’applicazione web.

E’ possibile acquistare on line?
SI. In particolare:

nella Fase 1 (dal 4 maggio 2020 fino al giorno di inizio operatività dell’applicazione web) è possibile acquistare on line purché venga emessa la fattura, che dovrà essere successivamente allegata all’istanza di rimborso;

nella Fase 2 (dal giorno di inizio operatività dell’applicazione web) è possibile acquistare on line solo presso i rivenditori accreditati sull’applicazione web.

Periodo di validità del buono
I buoni di spesa devono essere utilizzati entro 30 giorni dalla relativa generazione, pena l’annullamento.


Bonus Mobilità è realtà. Come funziona? Vi aiutiamo noi.

In questo articolo cerchiamo di capire al meglio come possiamo usufruire del “bonus mobilità” che sta facendo tanto discutere in questi giorni.

Parleremo anche di come noi di HappyTec possiamo aiutarvi nella scelta del vostro monopattino, nonché dell’uso del buono e di tutto ciò che ruota attorno ad esso.

L’aggiornamento di questo articolo, lo trovi a fondo pagina. Buona lettura!

Premessa

Dopo una lunga attesa, abbiamo finalmente la conferma che il “bonus mobilità” sembra essere realtà.
Come si legge dal testo del Decreto Rilancio e dalla nota del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, “il bonus è un contributo fino a 500 euro per l’acquisto di biciclette, anche a pedalata assistita, e di veicoli per la micromobilità elettrica quali monopattini, hoverboard e segway, o per l’utilizzo dei servizi di sharing mobility”. 

bike lane happytec

E’ questo il “buono mobilità” che potrà coprire fino al 60% della spesa sostenuta per acquistare il mezzo o il servizio.
Per agevolare l’utilizzo delle biciclette si modificherà il Codice della Strada prevedendo la realizzazione di apposite bike lane.

Come funziona

Di concerto con il MATTM (Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare) punta a incentivare forme di trasporto sostenibili che garantiscano il diritto alla mobilità delle persone nelle aree urbane a fronte delle limitazioni al trasporto pubblico locale operate dagli enti locali per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19.

trasporto pubblico happytec

Avrà efficacia retroattiva: potranno infatti beneficiarne quanti, avendone i requisiti, abbiano fatto acquisti a partire dal 4 maggio 2020, giorno di inizio della Fase 2.

Il buono è valido a coprire il 60% del valore del mezzo acquistato per un tetto massimo pari a 500€.

Per ottenere il contributo basterà conservare il documento giustificativo di spesa (fattura) e, non appena sarà on line, accedere tramite credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale) sull’applicazione web che è in via di predisposizione da parte del Ministero dell’ambiente e accessibile anche dal suo sito istituzionale.

Alternativamente alla procedura a rimborso, una volta che l’applicazione sarà operativa (entro 60 giorni dalla pubblicazione del provvedimento in Gazzetta Ufficiale) il buono mobilità potrà essere fruito attraverso un buono spesa digitale che i beneficiari potranno generare sull’applicazione web.
In pratica gli interessati dovranno indicare sulla piattaforma il mezzo o il servizio che intendono acquistare e la piattaforma genererà il buono spesa elettronico da consegnare ai fornitori autorizzati, insieme al saldo a proprio carico, per ritirare il bene o godere del servizio individuato.

In parole più semplici, ci saranno due strade per ottenere il buono.

  1. Se hai effettuato l’acquisto prima del lancio del buono e rientri nel criterio di retroattività, potrai richiedere il rimborso sulla piattaforma web del MATTM accendendo con le tue credenziali SPID e caricando prova di acquisto del mezzo.
  2. Se acquisterai il mezzo dopo una certa data, potrai generare il tuo buono in autonomia sulla piattaforma MATTM, che dovrai spendere presso uno dei rivenditori autorizzati dal MIT.
    (un po’ come succede con la Carta Del Docente)

Chi può richiederlo

Il buono spetta ai residenti nei capoluoghi di Regione, nelle Città metropolitane, nei capoluoghi di Provincia ovvero nei Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti ed avrà efficacia retroattiva.

Credenziali SPID

Le credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), “ti permettono di accedere ai servizi online della Pubblica Amministrazione con un’unica coppia utente – password”.

In poche parole, queste credenziali servono al cittadino (o soggetto privato) a identificarsi verso la Pubblica Amministrazione utilizzando un sistema informatizzato per ridurre la burocrazia dei processi di riconoscimento.

Maggiori informazioni puoi reperirle qui:
https://www.spid.gov.it/

Prodotti proposti

Viste le numerose richieste che ci sono state avanzate da giorni, abbiamo deciso di proporre in vendita alcuni modelli di monopattini elettrici che a nostro parere, sono quelli che assicurano un facile utilizzo e una facile manutenzione.

xiaomi m365 pro happytec assistenza

Li abbiamo scelti anche perché a differenza di prodotti sconosciuti o poco commercializzati dove in alcuni casi le fabbriche vi lasciano abbandonati a voi stessi se succede qualcosa al mezzo (ricambi introvabili, assenza di assistenza, ecc..), quelli da noi proposti, godono di svariate community, ricambi, accessori e reti di assistenza che sono il punto fondamentale per chi si avvicina al mondo dei monopattini elettrici o per chi addirittura, non ne può già fare a meno.
In pratica, un luogo reale dove poter scambiare opinioni e ricevere assistenza (non sottovalutate questo aspetto).

C’è da dire che in giro si trovano molti modelli a prezzi molto allettanti, ma attenzione, spesso capita che l’attenzione al cliente nel pre e post-vendita (che è fondamentale), non esiste per niente.

riparazione monopattini elettrici

Teniamo a precisare che nascendo come laboratorio tecnico di riparazioni (e che quindi fisicamente ci occupiamo di riparare il vostro monopattino), tendiamo a dare consigli oggettivi (e non soggettivi) per quanto riguarda l’acquisto e l’uso di questi mezzi, nonché la loro manutenzione.
Un po’ come si fa dal meccanico per la propria automobile.

Vi ricordiamo ancora che i monopattini elettrici sono da intendersi per tali.
Non scambiateli ciclomotori o automobili. Fate attenzione.

Ecco di seguito i nostri modelli proposti (non è una classifica) che potete preordinare sul nostro store online o direttamente in negozio.

  1. Ninebot G30 MAX by Segway
  2. Xiaomi Mi Electric M365
  3. Xiaomi Mi Electric Scooter Pro
  4. Ninebot ES2 by Segway
    (bundle pack con batteria aggiuntiva e porta cellulare inclusi)
  5. Kingsong N10 (ancora non disponibile)

E’ bene ricordarvi che dato l’elevato numero di richieste e data la lentezza della ripresa delle attività produttive, i tempi di gestione e consegna degli ordini potrebbero essere più lunghi del previsto.

Happy4You

La nostra attenzione al cliente e alla mobilità alternativa non conosce confini.
Per questo, abbiamo deciso di aiutarvi in tutte le fasi della consulenza e dell’acquisto anche sulla parte che riguarda il buono.
Se non sei avvezzo alle nuove tecnologie e non sai come richiedere il buono, chiamaci o passa a trovarci.
Ti aiuteremo nella scelta del veicolo nonché alla creazione delle tue credenziali SPID con il servizio di Aruba, e ti aiutiamo a creare il tuo buono.

Inoltre, i nostri tecnici sono a vostra completa disposizione per ogni problematica sul vostro mezzo: gomme, telaio, elettronica, accessori, ricambi e molto altro.

Tu non devi preoccuparti di niente, ci pensiamo noi.
Se hai bisogno di ulteriori informazioni, contattaci pure.

HappyTec for business

Sei invece una realtà che vuole vendere questi prodotti o vuole fornire assistenza ai propri clienti?
Ti aiutiamo ad integrare al tuo business, un piano d’azione collaudato grazie ai nostri esperti.

Scopri il nostro programma di affiliazione e partnership.


AGGIORNAMENTO:
Leggi qui l’ultimo aggiornamento sul “bonus mobilità”.

Tutto questo è stato possibile anche grazie alle vostre storie, alle vostre esperienze e ai vostri consigli.
A nome di tutto lo staff, Grazie.

Aiuta le piccole realtà. Commercio equo e solidale.

Fonti varie.

In caso di aggiornamento da parte delle Istituzioni, l’articolo sarà prontamente aggiornato.

Se hai bisogno di assistenza sul tuo monopattino o veicolo elettrico, contatta il nostro laboratorio.

Monopattini elettrici e bici. Incentivo da 200 Euro?

Sembra consolidarsi sempre di più l’ipotesi di un incentivo per l’acquisto di un monopattino elettrico o di una bicicletta elettrica per preferire l’uso di questi mezzi, durante l’emergenza Coronavirus.
Nel precedente articolo avevamo visto qualche piccola traccia di questo rumor.

Al vaglio del MIT (Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti), un bonus del valore di 200€ che potrà essere richiesto dai residenti nelle città metropolitane e aree urbane con più di 60.000 abitanti.

Ancora non sono chiare le modalità con cui questo incentivo potrà essere erogato, ma si dovrebbero avere novità (si spera) con il prossimo Decreto.

metro atac roma
Metro Atac Roma

Il bonus dovrebbe essere valido per l’acquisto di hoverboard, monopattini elettrici, biciclette con pedalata assistita, segway e tutti quei veicoli a propulsione elettrica per lo spostamento personale; ma potrà essere impiegato anche nello sharing.

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola De Micheli ha spiegato che, nel prossimo Decreto Legge si parlerà di provvedimenti che serviranno ad evitare “un incremento non sostenibile del traffico privato”.

bike lane happytec
Rendering “Bike Lane” – Mianews

In ottica di ridurre il sovraffollamento di strade e mezzi pubblici, per rispettare il distanziamento sociale, sembra che il pensiero di adottare mezzi alternativi possa essere l’unico modo per arrivare in tempo a lavoro senza aspettare l’autobus per ore.

C’è inoltre uno studio relativo alle “Bike Lane” temporanee che potrebbero essere impiegate per decongestionare ulteriormente il traffico e che potrebbero essere installate sulla carreggiata stradale esistente.

Atteso un binomio “monopattino e mascherina”?

In attesa di nuovi risvolti, stiliamo una classifica dei migliori monopattini elettrici, secondo il nostro parere tecnico.

Xiaomi Electric Scooter M365 Pro
Specifiche tecniche: QUI
Il nostro parere:
Monopattino di facile utilizzo, trasportabilità discreta, autonomia dichiarata nella media (45KM), vasto assortimento di accessori, possibilità di modding hardware, velocità di 25/28 Km/h, peso contenuto.
xiaomi m365 pro happytec assistenza
Ninebot by Segway Serie ES
Specifiche tecniche: QUI
Il nostro parere:
Monopattino di facile utilizzo, trasportabilità discreta, autonomia dichiarata nella media, buon assortimento di accessori, velocità di 25/28 Km/h, peso contenuto.
ninebot es happytec assistenza
Ninebot by Segway G30 Max
Specifiche tecniche: QUI
Il nostro parere:
Monopattino di facile utilizzo, trasportabilità non proprio facile dato il peso (19KG), grande autonomia dichiarata (65KM), possibilità di caricarlo direttamente con la 230V, senza portare dietro caricabatterie, velocità di 25/28 Km/h.
g30 max ninebot assistenza happytec
Xiaomi Electric Scooter M365
Specifiche tecniche: QUI
Il nostro parere:
Monopattino di facile utilizzo, trasportabilità ottima, autonomia dichiarata nella media (30KM), vasto assortimento di accessori, possibilità di modding hardware, velocità di 25/28 Km/h, peso contenuto.
m365 happytec riparazione assistenza

Quello che accomuna tutti questi monopattini è che è molto semplice trovare ricambi ed accessori, nonché la loro manutenzione.

Abbiamo stilato questa classifica tenendo anche conto della normativa a cui sono soggetti i nostri mezzi.

Non appena saranno disponibili ulteriori informazioni in merito al bonus e alle modalità di utilizzo, aggiorneremo questo articolo.

Fase 2 Coronavirus: incentivi e spostamenti in monopattino?


Come sarà strutturata la fase 2 del lockdown? Spostamenti e trasporti potrebbero assumere un carattere più ecosostenibile grazie anche ad incentivi che agevolano l’acquisto di mezzi elettrici.

Difficile, ma non impossibile, ipotizzare un rapido ritorno alla normalità dopo l’emergenza sanitaria che incombe in tutto il mondo.

Reduci di una quarantena più che giustificata, gli italiani dovranno attendere almeno la data del 4 Maggio per poter ricominciare, a piccoli passi, a tornare verso la normalità.

I dati in costante aggiornamento del comitato tecnico-scientifico, dimostrano che la curva sta assumendo un trend in discesa che però non deve essere confuso con “la fine della pandemia“.

Qui i dati aggiornati della Protezione Civile

Molte le regole da rispettare che si presentano all’orizzonte: dalle mascherine obbligatorie, al distanziamento sociale che si sta rivelando l’unico modo di fronteggiare il virus.

Tra le tante novità in arrivo, troviamo quelle relative ai trasporti pubblici e privati.

Come saranno gli spostamenti durante la fase di convivenza con il virus?

Nelle ultime ore, le aziende di trasporto pubblico locale stanno testando la possibilità di far usufruire alle persone, mezzi di trasporto a numero chiuso sanificando le vetture dopo un determinato numero di corse.

monopattini elettrici trasporto pubblico
Sanificazione autobus ATAC – Roma

Sicuramente, prendere i mezzi pubblici non sarà come prima e dobbiamo abituarci all’idea di essere molto cauti durante la fase 2 del lockdown… ed occhio agli orari.

Altro capitolo quello dello smart working e del delivery che saranno pilastri portanti della prossima fase.

Per evitare che le persone tornino ad affollare le strade con l’uso di mezzi di proprietà, molti Comuni italiani stanno pensando di favorire l’uso di biciclette e mezzi per la micro-mobilità elettrica per gli spostamenti quotidiani.

giuseppe conte decreto

Già da prima della pandemia, si era assistito ad un cambiamento delle abitudini privilegiando monopattini elettrici e bici elettriche per gli spostamenti di tutti i giorni, dettato anche dall’ultima normativa in vigore.

All’orizzonte si potrebbero prospettare anche degli incentivi per l’acquisto di mezzi elettrici che il Governo intende offrire. Ovviamente si dovrà sempre attendere il contenuto del Decreto per capire esattamente come e se, saranno impostate queste agevolazioni.

Potremmo anche assistere ad una modifica del Codice della Strada volto a favorire l’apertura di piste ciclabili transitorie anche solo con l’ausilio della segnaletica orizzontale.

Dall’inizio della pandemia, la qualità dell’aria (e non solo) del nostro pianeta è migliorata nettamente.

Una testimonianza attiva è il report fotografico del satellite Sentinel 5P sui tassi di smog.

mappa inquinamento coronavirus
Sentinel 5P Pollution Map

Se questa immagine vi ha fatto pensare, dovremmo cercare tutti di pensare ad un nuovo modo di muoverci.

Noi nel nostro piccolo, cercheremo di essere molto presenti e vicini alle persone o alle Istituzioni che hanno bisogno di consigli per incentivare l’uso, l’acquisto e la manutenzione di questi mezzi elettrici.

Essendo noi di HappyTec un’azienda “monopattino friendly“, andiamo ad analizzare alcuni vantaggi di questi mezzi.

  1. Bassi costi di manutenzione;
  2. Costi di mantenimento quasi pari a 0;
  3. Risparmi in carburante e manutenzione mezzi a motore;
  4. Nel caso del distanziamento sociale, si gira da soli a bordo.

Ricordiamo sempre che secondo la normativa vigente, dobbiamo mettere in conto che monopattini elettrici che superano i 500W di potenza o che quindi superano i 25 km/h sono considerati illegali.

Sebbene una vera e propria polizza assicurativa non è obbligatoria, noi vi invitiamo a sottoscriverne una per la vostra sicurezza.

monopattini elettrici

Se volete consigli su che tipo di monopattino comprare, piuttosto che avere un servizio di assistenza completa o volete collaborare con noi, vi invitiamo a contattarci o a passare a trovarci.

Parleremo di percorsi, autonomia delle batterie, diametro degli pneumatici, comfort, accessori e tutto quello che occorre sapere.

Ci impegneremo a pubblicare aggiornamenti sulla questione, non appena saranno disponibili.

AGGIORNAMENTO ARTICOLO

Se ti è piaciuto l’articolo e pensi di poter essere interessato, condividi questo post con amici e parenti.

Infine, ci teniamo particolarmente a rinnovare il nostro pensiero a tutte le persone che stanno combattendo in prima linea il virus e alle famiglie che ne sono state vittime.
Un abbraccio da tutto il nostro staff.


Potrebbe interessarti anche:
Servizio di riparazione monopattini in tutta Italia, revisione monopattino elettrico, riparazione veicoli elettrici

Normativa monopattini elettrici. Ultimo emendamento?

ARTICOLO DEPRECATO –
LEGGI QUI IL NUOVO AGGIORNAMENTO

Dopo il “via libera” del 2 Gennaio 2020 che prevedeva l’equiparazione dei monopattini alle biciclette, poche ore fa un nuovo dietrofront sulla normativa che regola la circolazione dei monopattini elettrici.

legge monopattini elettrici

Le novità entreranno in vigore con il decreto Milleproroghe, con la fiducia della Camera che sarà atteso per la prossima settimana.

Tra le novità più salienti della normativa troviamo il divieto di utilizzo per i minori di 14 anni, l’obbligo di indossare il casco fino ai 18 e si potrà circolare solo sulle strade urbane, al massimo a 50 km/h e non su quelle extraurbane.

Ma come cambieranno le regole per usarli in città?
Di sicuro, il governo punterà tutto sulla sicurezza di chi usa questi mezzi.

Come si evince dal testo del nuovo emendamento, sono considerati “velocipedi” i monopattini a propulsione prevalentemente elettrica non dotati di posti a sedere, aventi motore elettrico di potenza nominale continua non superiore a 500W.

utilizzo monopattino elettrico

Se il monopattino in possesso non rispetta queste caratteristiche costruttive, si può correre il rischio di essere sanzionati dai 100 ai 400 Euro con successiva confisca del mezzo, che in alcuni casi può arrivare a 800 Euro.

Anche nel periodo della sperimentazione che viene prorogato di 12 mesi, la circolazione con segway, hoverboard e monoruota è consentita ma solo “se a propulsione prevalentemente elettrica”.

Visibilità e velocità
Nelle ore notturne o mezz’ora prima del tramonto, occorrerà munirsi di giubbotti o fasce catarifrangenti da indossare e sarà necessario accendere luci anteriori e posteriori fisse.

Qualora voi o il vostro mezzo non foste forniti di elementi utili alla segnalazione visiva (come i catadiottri), sarà necessario condurre “a mano” il mezzo.
Sanzioni previste per i trasgressori: dai 50 ai 200 Euro.

sicurezza monopattini elettrici luce stop visibilità

Sarà obbligatorio procedere in fila unica, reggendo il manubrio con tutte e due le mani fatta eccezione nel caso di segnalazione di svolta.

Si potrà circolare solo sulle strade urbane e fino a 50 km/h, non su quelle extraurbane ed il via libera è consentito solo se è presente una pista ciclabile.

“I monopattini non potranno superare i 25 km/h quando circolano sulla carreggiata ed i 6 km/h quando circolano sulle aree pedonali” e non è consentito il trasporto di oggetti, altre persone, animali o altri veicoli.

Sebbene ci sia ancora tanta confusione e poca informazione in merito, uno degli obbiettivi di questo aggiornamento è di fare chiarezza (si spera una volta per tutte) sulla questione.

Sappiamo tutti quanto sia importante, per chi ormai utilizza questo mezzo di trasporto negli spostamenti quotidiani, avere un punto di riferimento a vostra disposizione.

Ecco perché noi di HappyTec, ci stiamo impegnando a studiare giorno per giorno questa nuova abitudine mettendo a vostra disposizione il nostro know-how.

Puntiamo a costruire insieme a voi un servizio di assistenza tecnica e consulenza valido e di qualità che diventi un punto di riferimento per la micromobilità.


Potrebbe interessarti anche:
assistenza monopattini elettrici
cambio gomme in 1 ora
assistenza monopattini su prenotazione in tutta italia

LinkedIn
Share
Vai alla chat
1
Hai bisogno di aiuto?
Ciao!
Come possiamo aiutarti?